Corso di Tecniche a Mediazione Artistica

L'uso della creatività nella relazione d'aiuto

Corso di perfezionamento

Direzione Didattica: Dott.ssa Margherita Serpi  

 

L’espressività artistica o comunque creativa, come la definisce Winnicott, permette di esprimere in modo spontaneo e simbolico quanto è nascosto nel proprio mondo interno, facilitando il processo di affioramento alla coscienza e alla consapevolezza delle tematiche archiviate e irrisolte; suscita interrogativi sui lati oscuri dell’oggetto artistico e sulla personalità del soggetto che ne fruisce.  

Il Corso offre l’opportunità di comprendere e sperimentare la relazione stretta, articolata e profonda tra la concezione dell’arte, il processo, il significato artistico e lo scopo comune al Counseling di favorire la liberazione di emozioni represse, lo sfogo delle tensioni emotive.  

 

Destinatari

Il corso è rivolto a tutti i professionisti della relazione d’aiuto: counselor diplomati e in formazione, psicologi, educatori, assistenti sociali, oltre che ad artisti, creativi e animatori, insegnanti, operatori museali e chiunque voglia sperimentare e avvalersi di strumenti teorico-pratici legati all’espressione creativa per accrescere consapevolezza e risorse personali e professionali da applicare nei diversi campi dell’aiuto alla persona.    

 

Obiettivi

Scopo del corso è specializzare le figure professionali che a vario titolo lavorano nella relazione d'aiuto con competenze avanzate nella conduzione di lavori di crescita individuali e di gruppo a mediazione artistica e con approfondite conoscenze dei processi creativi e artistici per mezzo di laboratori e interventi individuali volti al sostegno e al cambiamento nell’area personale.    

 

Metodologia

Il corso integra le tecniche del colloquio di counseling ad approccio pluralistico integrato con gli strumenti propri dell’espressione artistica, per agevolare e facilitare la comunicazione non verbale tramite il colore, la creta, le immagini, la metafora, la parola poetica, la musica, la danza, il teatro.  

Il Corso si avvale di un corpo docente di alto profilo e varia distribuzione disciplinare, comprendente psicologi, psicoterapeuti supervisori, counselor professionisti e liberi professionisti che operano nel campo della relazione d’aiuto mediata dall’arte e dall’espressività.*  

I contenuti teorici proposti in aula sono supportati da laboratori esperienziali, da sperimentazioni pratiche di apprendimento e sessioni simulate di Art Counseling sia individuali che di gruppo.  

 

* Il corso non fornisce conoscenze sulle modalità di utilizzo degli atti tipici della professione dello psicologo o dello psicoterapeuta, né abilitazioni a operare secondo quanto disposto da queste professioni.  

 

Articolazione  

 

Durata e modalità di svolgimento del corso

Il corso è articolato in 12 incontri, un sabato al mese, dalle 9.30 alle 19.30 per un totale di 120 ore (92 ore in aula e 28 di assessment a distanza).

Al termine del corso verrà rilasciato, a chi non avesse superato il 10% di assenza sul totale monte ore, un attestato di partecipazione.

 

Struttura della giornata:

09.30 - 13.30 lezione teorico-esperienziale;

14.30 - 18.00 laboratorio/workshop esperienziale;

18.15 - 19.30 restituzione - supervisione di gruppo.

 

L'attestato finale verrà rilasciato a coloro che non hanno superato il 10% di assenze e che avranno consegnato l'elaborato finale.  

 

CALENDARIO

2019-2020

25 e 26 ottobre 2019

23 novembre 2019

14 dicembre 2018

18 gennaio 2020

29 febbraio 2020

28 marzo 2020

25 aprile 2020

23 maggio 2020

27 giugno 2020

12 settembre 2020

10 ottobre 2020  

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO 2019-2020:

 

25 OTTOBRE 2019 - 19.00-22.30

Storia delle teorie, delle metodologie e delle tecniche per lo sviluppo della creatività personale e professionale.

Esperienza di workshop: l’uso della sabbia nel counseling.

Obiettivo della serata è di riconoscere le proprie potenzialità espressive e attraverso il workshop individuare la propria strada per il cambiamento attraverso l’arte.

docente: Margherita Serpi, psicologa, psicoterapeuta, presidente Aspic Milano

 

26 OTTOBRE 2019

Le arti grafico-visive: “la pittura creativa” Essere spontanei nell’arte significa superare la ricerca estetica. La creazione emerge proprio nello spazio dialogico tra il sé razionale e il sé intuitivo, al di là di aspettative e pregiudizi

docente: Matteo Fioravanti, counselor e arteterapeuta

 

23 NOVEMBRE 2019

La manipolazione: Significati, limiti e risorse del plasmare la creta La manipolazione agevola la comprensione del significato intimo alla base del processo creativo. In modo specifico si approfondiranno le valenze simbolico espressive del plasmare l’argilla. docente: Matteo Fioravanti, counselor e Arteterapeuta

 

14 DICEMBRE 2019

Collage e Assemblage: Il collage rende possibile la libera associazione di immagini, parole ed elementi astratti, creando simboli e metafore che attingono al mondo inconscio ed espressivo. Dal punto di vista esperienziale, ciascun partecipante potrà sperimentare diverse modalità di realizzazione di un collage e provare in prima persona la possibilità di dar forma e mettere a fuoco sentimenti, vissuti ed emozioni. I temi proposti durante la giornata consentiranno di riflettere e lavorare su diversi aspetti di ciascuno attraverso i vari materiali proposti e su come utilizzarli in percorsi di counseling.

docenti: Veronica Durante, arteterapeuta e Margherita Serpi, psicologa e psicoterapeuta

 

18 GENNAIO 2020

Il VIC e il disegno dell'immaginario: una via d’accesso privilegiata verso il benessere della nostra vita interiore Il Vissuto Immaginativo Catatimico (VIC) propone motivi standard per l’elaborazione delle fantasie individuali. Essi diventano uno spazio proiettivo per la forma immaginale creativa del cliente, attraverso moti emozionali e affettivi, e anche attraverso l’elaborazione dei conflitti. Il tutto avviene con la comprensione empatica, che accompagna il cliente in questi suoi percorsi immaginali, scoprendosi partecipe di un percorso creativo in continuo rinnovamento.

docente: Marisa Callegari, psicoterapeuta e presidente Aspic Psicologia Milano

 

29 FEBBRAIO 2020

Archetipi e Fiabe: il viaggio dell’eroe Il viaggio dell’eroe è fondamentalmente interiore, un viaggio verso profondità in cui oscure resistenze vengono vinte e resuscitano poteri a lungo dimenticati per essere messi a disposizione della trasfigurazione del mondo... il periglioso viaggio non ha per scopo la conquista, ma la riconquista, non la scoperta ma la riscoperta. L’eroe è il simbolo di quell’immagine divina e redentrice che è nascosta dentro ognuno di noi e che aspetta solo di essere trovata e riportata in vita” Joseph Campbell (1953)

docente: Laura Becatti, psicologa, psicoterapeuta, counselor Aspic

 

28 MARZO 2020

Il gioco è una cosa seria: Costruire metafore con i mattoncini LEGO «Si può prendere sul serio il... gioco? Se sì, che senso ha parlare del gioco come metafora: metafora della vita, in tutte le tonalità che colorano la commedia umana, ma ancor di più come metafora del mondo, anzi dei mondi che di volta in volta qualcuno ha ipotizzato, ha tentato di svelare, si è illuso di avere compreso? Chi stabilisce le regole del gioco? Chi è giocatore e chi spettatore? (Cit.)

docente: Alessia Villa, professional counselor e vicepresidente Aspic Milano

 

25 APRILE 2020

Esprimersi attraverso immagini ed oggetti: Il movimento è espressione simbolica di bisogni e conflitti della persona. il lavoro con il corpo e sul corpo agisce senza filtri sulle sensazioni, favorisce il rilascio delle rigidità, migliora il livello di energia e avvicina al nucleo dove risiedono le potenzialità umane, permettendo al cliente di rimuovere "blocchi" e liberarsi dalla situazione di impasse

docente: Silvia Zambon, professional counselor e psicomotricista

 

23 MAGGIO 2020

Teatro e Counseling: Strumenti teatrali per lavorare con le emozioni Il teatro è uno strumento per la conoscenza di sé stessi e la comunicazione attraverso l'uso del corpo. Corpo che viene visto come un potenzialmente infinito contenitore di tutto quanto ci circonda; territorio da esplorare e scoprire, o forse riscoprire, per trovare la verità sotto le apparenze, il contenuto prima della forma, l'espressione più pura del nostro sentire.

docenti: Luca Ciancia, regista teatrale e Margherita Serpi, psicologa, psicoterapeuta

 

27 GIUGNO 2020

La scrittura poetica: Il metodo Caviardage è un processo di scrittura poetica che aiuta a scrivere poesie e pensieri non partendo da una pagina bianca ma da testi già scritti: pagine strappate da libri da macero, articoli di giornali e riviste, ma anche testi in formato digitale. La tecnica base si contamina con svariate tecniche artistiche espressive (collage, pittura, acquerello) per dar vita a poesie visive, segni e colori danno voce a emozioni difficili da esprimere nel quotidiano.

docenti: Angela Morgese, esperta certificata metodo Caviardage e Margherita Serpi, psicologa e psicoterapeuta

 

12 SETTEMBRE 2020

La musica nelle relazioni d'aiuto: “La musica è la stenografia dell’emozione. Emozioni che si lasciano descrivere a parole con tali difficoltà, sono direttamente trasmesse nella musica, ed in questo sta il suo potere e il suo significato” (L.Van Beethoven)

docente: Massimo Buratti, filosofo, psicologo, counselor Aspic Milano

 

10 OTTOBRE 2020

La fotografia e il video nelle relazioni d'aiuto: La fotografia e il video come strumenti di mediazione nel processo di autoconoscenza e crescita personale, attraverso l’incontro con l’immagine dell’altro, o l’immagine di sé scattata da sé (il selfie) o da un altro, per uscire dalle cornici di senso abituali e provare a far emergere vissuti e nuovi significati attraverso la riflessione sull’esperienza del ri-vedere e ri-vedersi.

docente: Alessia Villa, professional counselor, specializzazione in tecniche audio-visive

 

E' POSSIBILE PARTECIPARE ANCHE AI SINGOLI MODULI DI INTERESSE

 

INFORMAZIONI

Costo intero corso:

  • 1400 € per esterni (inclusa quota associativa) per iscrizioni entro il 30 agosto 2019

  • 1500 € per esterni (esclusa quota associativa) per iscrizioni dopo il 30 agosto 2019 (operazione fuori campo IVA, ex art.1 e 4 DPR 633 del 72)

  • 1300 € per soci ASPIC e UPASPIC

Costo singola giornata:

  • 130 € per esterni (inclusa quota associativa)

  • 100 € per soci Aspic e Upaspic

 

Per ulteriori informazioni, la prenotazione di un colloquio di orientamento gratuito o la richiesta dei moduli di iscrizione contattare

SEGRETERIA ASPIC MILANO:

aspicmilano@libero.it

02.70006555 (lun-merc-ven dalle 10.00 alle 16.00)

349 0807583

 

SCARICA LA PRESENTAZIONE DEL CORSO EDIZIONE 2019-2020

Aspic Psicologia Milano

Via Tolmezzo 5/1 - 20133 Milano

tel. 02 70006555

C.F. 10036330966

Privacy Policy - Cookie Policy

Seguici su Facebook

  • Facebook Social Icon